11/12/2015

Lettonia: Nuove opportunità per le imprese italiane

Lettonia: Nuove opportunità per le imprese italiane

Grande successo per il business forum dedicato al mercato Nord europeo,
nuova realtà del business internazionale.

Roma, 03/12/2015 - Ottimo riscontro in termine di affluenza e di interesse per il Business forum svoltosi oggi a Roma, presso il Marriott Grand Hotel Flora, dal titolo "Lettonia: nuove opportunità per le imprese italiane".

L'evento promosso dall'Agenzia per gli Investimenti e lo sviluppo della Lettonia (LIAA) in collaborazione con l'Ambasciata della Repubblica di Lettonia, organizzato da Leonardo Business Consulting, ha visto la partecipazione di oltre 70 invitati tra PMI italiane, businessmen, rappresentanti di istituzioni ed operatori del settore bancario. Tutti stakeholders interessati a conoscere il mercato Nord Europeo, oggi sempre più interessante per le imprese italiane in termini commerciali (Il Made in Italy rappresenta il 3,6% delle importazioni lettoni) ed attrattivo per gli investimenti internazionali.

Ad aprire i lavori il moderatore del forum, Dott. Ernesto Caccavale, che nella sua puntuale overview sulle opportunità di investimento ha sottolineato come sia semplice e conveniente fare affari in Lettonia, paese che attualmente occupa il 22° posto nel Ranking "Doing Business" della Banca Mondiale.

A seguire il saluto istituzionale di benvenuto da parte dell'Ambasciatore della Repubblica di Lettonia in Italia, S.E. Artis Bertulis che ha ribadito l'importanza dei rapporti bilaterali tra Italia e Lettonia.

Un quadro esaustivo sulle opportunità di investimento e di business in Lettonia è stato tracciato, successivamente, dalla Dott.ssa Andra Minkevica, capo della Rappresentanza in Italia dell'Agenzia per lo Sviluppo e l'Investimento in Lettonia (LIAA). Alcuni dei punti di forza di maggiore interesse della Lettonia sono: la posizione strategica: infatti il paese è una sorta di ponte naturale per il traffico tra l'Europa e l'Asia; l'ottimo sviluppo delle infrastrutture di comunicazione e la facile accessibilità al paese grazie a 16 linee aree attive; la velocità di connessione internet che posiziona la Lettonia nella top 10 nel mondo e 5° in Europa. Ed ancora, una forza lavoro altamente qualificata, una forte crescita economica, significativi vantaggi di tassazione (flat tax al 15% per l'impresa) grazie all'appartenenza alla Zona Economica Speciale (ZES).

Si sono susseguiti altri interventi interessanti con relatori del calibro del Dott. Attilio Tranquilli, Vicario del Presidente di Unindustria, la più grande associazione imprenditoriale del Sistema Confindustria per estensione territoriale e la seconda per numero di soci; il Dott.José Filipe Torres, A.D. di Bloom Consulting, imprenditore ed esperto in country branding; la Dott.ssa Enrica Bagnolini, dell'Area Internazionale reti e studi di Lazio Innova; la Dott.ssa Enrica Rubatto, Funzione Desk Italia del Dipartimento Sviluppo e Advisory di SIMEST.

In chiusura del Forum l'intervento del Dott. Krzysztof Luckaz, Export Manager presso Arredamenti Bassano Case history di successo che ha messo a fattor comune il design lettone e il saper fare italiano avviando una partnership estremamente positiva che ha già visto la realizzazione di prodotti di design di grande successo così come una partecipazione congiunta ad una importante fiera di settore a Dubai.

Il concetto chiave, comune a tutti questi interventi è senz'altro l'importanza dei processi di internazionalizzazione per le pmi e gli effettivi vantaggi che la Lettonia può offrire alle microimprese italiane in termini di incentivi agli investimenti, sgravi fiscali, burocrazia snella e stabilità politica e macroeconomica.

Una giornata estremamente positiva dove businessmen e società hanno avuto modo di scoprire nuove possibilità di partnership, incontrando rappresentanti delle istituzioni locali ed ascoltando esperti ed imprenditori che hanno presentato le loro esperienze di successo nel mercato della Lettonia. Un'opportunità di confronto e di approfondimento che porterà sicuramente a sinergie e collaborazioni nei mesi a venire.